Vampire girl vs Frankenstein girl

Palati fini

image

Sono goloso di caramelle, almeno quanto il mio cane lo e’ di crocchette. Mi piacciono quelle a forma di spicchio, agli agrumi, dure, non ripiene.
Sono triste di quella tristezza da ultima caramella. Ho il pacchetto ormai vuoto e scarto l’ultima prelibatezza. Il gusto e’ meno dolce del solito perché gia’ so che dopo non ne potro’ mangiare più. Sono finite. E’ davvero l’ultima.

image

Ho tolto il cellophane al mio ultimo dvd di Nishimura. Non ultimo in senso temporale, ma ultimo pezzo del lotto che acquistai a suo tempo. Rimasto li’ per mesi a fare da baluardo contro il nulla cosmico che mi avrebbe atteso dopo. Contro l’appiattimento globale che avrei dovuto subire dopo. Ecco. Anche l’ultimo muro e’ crollato. Ho visto tutto il vedibile di Nishimura, compreso questo “Vampire girl vs frankenstein girl”, ora dovro’ aspettare il prossimo film, se mai ci sara’, se mai lo fara’.

image

E quindi con la lacrimuccia agli occhi, mi godo il sangue finto sul musetto della protagonista, vampira, che danza tra teste tagliate e aorte che spruzzano liquidi di ogni forma e sorta, fuori e dentro lo schermo…tutta rossa la tv, come in un quadro di pollock.

image

Non ve ne parlo di “vampire girl vs frankenstein girl”. Sono in vena di adulazioni contorte e non di recensioni. In fondo e’ gia visto pure lui. Non c’e’ niente da dire se non che per me e’ EPICO all’ennesima potenza. Come “tokyo gore police“, come “machine girl”, come “meatball machine”, come “helldriver“, come tutti i film del regista ultragore per eccellenza.

image

Se piace il maestro sapete cosa aspettarvi.
Chiudo amaro col retrogusto (amaro pure lui) della mia ultima caramella… Aspettando il prossimo capolavoro, scongiuro le carie imminenti.

Annunci

23 commenti su “Vampire girl vs Frankenstein girl

  1. Ho scoperto il maestro Yoshihiro Nishimura grazie a te (ricordi lo scambio di battute e commenti?) ed ho avuto una sorta di rivelazione come il cieco de “”Le Fabuleux Destin d’Amélie Poulain” che ascoltando Amélie, appunto, descriverle tutti colori attorno a loro, mentre stavano letteralmente correndo sul marciapiedi, davanti alle vetrine delle botteghe, si ferma quasi ubriaco di quelle luci e toni e timbri che normalmente gli erano preclusi.
    Così ebbi io questa sorta di rivelazione, perché sei stato fenomenale per non parlare davvero in fondo dello specifico filmico, della trama, del ritmo, ma hai lasciato lo scrigno chiuso, ma ne hai fatto annusare l’odore spaventoso di orrore e lucida pazzia del feto mostruoso nascosto dentro, come lo scrigno di Davy Jones, pulsante e sanguinolento.
    I cuori pavidi sono avvisati, il cartello che hai scritto è bello chiaro, tutto capsato: qui c’è il gore vero, senza tanti giri parole e c’è la mutazione e la violenza sul corpo e le trasformazioni ed hai anche aggiunto un numero insolitamente alto di immagini per il tuo standard.
    Un post shockante per un film shockante, dove se ho capito bene domina il rosso acceso.
    Adorabile il sottotitolo “palati fini”: c’è una vita dietro, perché, come ti ho già detto, vedendo le tue selezioni si vive “disturbati e felici”.
    Ed aggiungo infine: hai chiamato, eccomi!

    • Sei sempre il mio cinepoeta preferito caro kasa…. Occhio pero’ …. Apprezzo tantissimo la fiducia ma sappi che rispetto al nostro tokyo gore police qui l atmosfera e’ terribilmente demenziale… D altronde con un titolo così un po’ te l aspetti no?!? Non vedo l ora di conoscere il tuo parere sull opera in questione!!!!

  2. Ma che bello
    non mi deludi mai! 😀
    Ho appena finito di scrivere dello splatter e tu mi riempi i pixel di rosso pomodoro! Magnifico, come magnifico lo slippino casto color rosso della tipa! Un particolare che noi occidentali avremmo sottolineato in altro modo.

  3. La tua tristezza mi spaventa, perché ho da poco visto insieme ad alcuni amici Tokyo Gore Police ed è poco dire che mi sono innamorato. Ora però ho paura di continuare con la filmografia di Nishimura: e se finiscono pure a me tutte le caramelle? D: (Io direi più patatine, sono un tipo da salato!).

    • Eeeeeh le patatine…. Come ti capisco 😀 comunque su con lavita… Se hai visto solo tokyo gore police hai ancora tanti film del nish con cui divertirti 😀 ti invidio anche un po 😀

dai commenta! Non fare il timido

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...