Extinction

Zombie ma non troppo

image

Gia’ ce lo vedo: “nooo un altro cazzo di film con gli zombie?!? Non se ne puo piu’, abbiamo visto tutto il guardabile e anche l’inguardabile, basta”.
E invece no.
Perche’ se siete come me, pensate che “the walking dead” e’ stata una grandissima occasione sprecata. Se siete come me pensate che “28 giorni dopo” ha saputo dire qualcosa di nuovo quando tutti copiavano tutto da tutti. Se siete come me avete amato “the descent” e vi siete divertiti con “30 giorni di buio”.
Ecco, allora, se siamo in sintonia, ma solo se siamo in sintonia, potete avventurarvi nell’ennesimo zombie-movie con rinnovata fiducia.
Perche’ “Extinction”, pur non inventandosi niente di nuovo, riesce, in due ore scarse, dove “the walking dead” ha fallito. E ci riesce prendendo a piene mani da tutta la cinematografia di genere.
Prendendo l’ambientazione nevosa di “30 giorni di buio” e i suoi vampiri che corrono sui tetti, mischiandola con le bianchissime creature di “The descent”, e farcendo il tutto con una trama che corre a meta’ tra “28 giorni dopo” e il gia’ citato “walking dead”, strizzando l’occhio a “Io sono leggenda”.
Non lasciatevi fregare dai primi dieci minuti, dove tutto sembra stereotipato e banale. Aspettate che la storia si sviluppi e vi ritroverete all’interno di un microcosmo ben strutturato, credibile e in piu’ di una occasione toccante al limite della lacrimuccia.
Nonostante le due ore scarse fanno capolino cali di tensione fin troppo evidenti, ma in quelle due ore scarse si racconta comunque una storia intrigante, a tratti malinconica, e la si racconta bene. Quando la tensione sale, lo fa in maniera rapida e vertiginosa, e quello che rimane alla fine e’ la sensazione di aver assistito ad un opera solida e ben sviluppata.
Niente di troppo nuovo sotto il sole, ma si sa le note sono sette, e anche se il ritornello somiglia a qualcosa di gia’ sentito, alla fine il tormentone funziona.

Note a margine anche stavolta, che se no mi cozzavano col filo del discorso, quindi le mettiamo qui, fuori dalla rece. Il film e’ direct to video, percio’ al cinema non lo trovate, ci trovate invece il dottore di “lost”, “jack” aka matthew fox. La regia e’ dello spagnolo Miguel angel Vivas. Il dvd e’ uscito nel 2015, in italiano. Del blu ray non ho nessuna notizia.

Annunci

33 commenti su “Extinction

  1. Sarà che mi è rimasta nel cuore la creatura pallida e diafana de “El laberinto del fauno” di Guillermo (e con me anche chi ha curato il make-up di “Extinction”, sarà perché amo Boyle e gli Zombie e quindi non potevo non amare “28 Days Later”, sarà perché ho Romero ed il suo supermarket nel sangue da quando sono bambino e sarà perché mi sono ritrovato a skippare con il telecomando di Sky alcune scene di “The Walking Dead” perché mi stavo rompendo i coglioni a non finire, sarà perché sei il mio guru, sarà perché gli spagnoli è già da un po’ che spaccano anche sugli zombies, sarà perché mi sono cagato sotto a guardare il terrore crescere nella gente dentro l’autobus, sarà che ultimamente arrivi sempre con i tuoi post al momento giusto e mi sono persino guardato attorno per cercarti perché sentivo la tua presenza in salotto, sarà, sarà, ma insomma, Lupo, sarà tutto questo, ma noi, tuoi fedeli seguaci ti chiediamo, adesso, dopo gli sceriffi girovaghi, dopo Z_Nation, dopo gli zombies che scalano i muri di Israele per acchiappare Brad Pitt, quando arriva una bella classifica Zombie di Cinemanometro? Una bella grossa ed aggiornata, come quella sulla WWII che hai fatto?
    Ti voglio bene, Wolf…

    • Ma che bella ideona kasa!!! Che non c avevo pensato…. E’ che con tutta la riba che c e in giro ci vorrebbe una top 10000…. Ma anche no… Che se togliamo tutta la riba nefasta badta una top 4… Ok vada per la top 10 🙂

          • Purtroppo non c’è quella garanzia che si ha quando si compra in USA o in UK, ma io cercavo un Region 2 e loro mi hanno spedito un region “0” (che è la stessa cosa) come recita la scheda tecnica che ti ho linkato… Se non vuoi rischiare, lo dovrebbe rifare a breve in UK o in Germania, così dicono sul forum francese dedicato a Quentin e che mi ha dato questo primo link da cui ho comprato anch’io… Ci hanno messo quasi un mese per mandermelo, ma ho speso poco… Penso che ad Honk Kong abbiano preso la classica versione “collector” fatta in USA e l’abbiano sprotetta e masterizzata region free… comunque da me funziona benissimo anche sulla PS4 dove vedo i DVD ed i Blu-Ray… Ma ripeto, se vuoi aspettare, uscirà in Britannia o Tedesclandia a breve… Ti tenmgo aggiornato, se desideri, tanto mi diverto!

  2. Ma nooo che dici? C’è sempre un buon motivo per fare un film sugli zombie! Sono un’entità ancora troppo poco esplorata dai brillanti risvolti psicologici. La sopravvivenza del corpo (beh più o meno) dopo la morte dell’anima. Oppure la versione dove l’anima è relegata da qualche parte e sopravvive come il ricordo di quello che si era… Andando in massa al supermercato per il prendi 3 paghi 2!

    Da quel he dici, quindi direi da vedere!

  3. Ciao Lupo, lo sai che dopo più di un anno di frequentazione e stima ti voglio bene, ma non posso assicurarti che riuscirò a guardare a breve un altro film di zombie eh eh eh … 😉

  4. Ma allora esiste qualcun altro che non apprezza The Walking Dead! Ció mi rincuora. Cominciavo a temere di essere il solo.
    Extinction non l’ho ancora visto ma da come ne hai parlato sembra interessante. Lo recupererò

  5. Ed ecco un altro film che DEVO guardare. Grazie, hai allungato la mia lista di altri 120 minuti. Ne vai fiero? Sì? Bene.
    Scherzi a parte, mi interessa questo film. Di zombie non sono mai stanco e se il film va oltre il banale allora mi ci tuffo! (con molta calma, visto che è appena uscito)

    • Sappi che : e’ lento in alcuni punti…ma credo che senza quella lentezza non ci si godrebbero certe scene e non ci sarebbe lo sbalzo finale che alza notevolmente il ritmo medio. A me e’ piaciuto tantissimo…. Fammi sapere

  6. Ed eccomi qua, colmato il gap, l’ho visto e l’ho trovato perfetto. Io adoro questo genere lento! Sento ancora il freddo nelle ossa perché sì, questo è un film che va apprezzato credendoci che sennò ad essere scettici siamo buoni tutti.

dai commenta! Non fare il timido

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...