Jupiter ascending

Favole spaziali

image

Sto giro niente ansie, partiamo dalla fine: questo film e’ fa-vo-lo-so.
Il perché sia stato snobbato da una certa critica non lo capisco. Magari hanno visto un altro film.
Perche il “Jupiter ascending” che ho visto io trabocca di fantasia, di fantascienza, di effetti speciali coi contro-contro-cazzi, ha una storia esagerata, dei cattivi cattivissimi, delle astronavi che non ve le immaginate fin quando non le vedete, e ti porta lontano.
Lontanissimo.

image

Che la sci-fi vera dovrebbe essere fatta così: con tanti mondi alieni da esplorare, tanta azione, qualche battuttaccia, e un pizzichetto di romance che non guasta mai.
“Jupiter” gli elementi di cui sopra li ha tutti, e’ un geniale mix di trovate originalissime e citazioni delle migliori space-opera: c’e’ un po di “Star wars”, un po di “Flash gordon”, un po di “Dune” e un po di “Jhon carter”. Ma ci sono anche Cenerentola, il mago di Oz, e Alice nel paese delle meraviglie.
A dir la verità l’Alice vera e’ lo spettatore…che qui e’ come entrare nella tana del Bianconiglio.
Ode eterna ai “Wachos-bros”…dopo “Matrix” questo film e’ quello che ci voleva.
Voi carissimi, come sempre, fate come credete…io dal canto mio, rimetto il disco nel lettore e lo riguardo dall’inizio.

Annunci

69 commenti su “Jupiter ascending

    • no no, GRAZIE a te…! la tua è stata la prima recensione positiva che avevo letto del film, stavo pensando di non vederlo ed è grazie a te e a quello che ne hai scritto se alla fine ho deciso di guardarlo. e Fortuna che l’ho guardato!!

      • Io credo che intorno ai Wachowski ci siano dei pessimi pregiudizi.
        Se si guarda il film in maniera oggettiva se ne vedono certo i difetti, ma anche gli enormi pregi.
        Alla fine, i due fratellini sono tra i pochi a mostrare ancora una smodata ambizione.
        E, parlando sempre di ambizione, la serie tv creata da loro, Sense8, è qualcosa di epico. 🙂

        • forse è il prezzo da pagare quando si dimostra coraggio e si continua a fare quello che si vuole. Il problema è che loro sanno quello che vogliono e se ne fregano dei giudizi. E alla fine, va bene così. Ci starebbe una bella trilogia, come nel vecchio guerre stellari…visti i risultati al botteghino forse la perderemo per sempre…ed è un peccato. sense8 non l ho visto….ma provvedo subito!!! 😉 un salutone

  1. Un faro di speranza per questo film 😀
    Io ero curiosissimo di vederlo, sono un grande fan dei Wackos’, ma in rete ho letto certe recensioni che mi hanno fatto passare totalmente la voglia. Che per carità non mi aspettavo certo un capolavoro ma su questo film ci sono andati giù pesante! A questo punto me lo tengo buono come visione estiva senza impegno e zero sbattimento! Vediamo se difenderò anch’io questo film 🙂

  2. a me è piaciuta tanto l’idea di fondo, la trovo geniale. Però il film mi è sembrato un tantino noioso alla lunga.

    • eheheh ciao lap, tanto siamo amici lo stesso!!! Non sei tu quello strano in questo caso… tantissimi ne hanno detto male….a me pero’ è piaciuto… ci ho visto tanto guerre stellari…e io sbavo per guerre stellari (prima trilogia eh???!!) un salutone carissimo

  3. Sono impreparato e stupito: non ho ancora visto il film (sinceramente spaventato dal tenore quasi minaccioso delle stroncature) e quindi non posso esprimere un giudizio mio, inoltre non ho mai visto recensioni così opposte le une dalle altre e tutte scritte da persone che mi stanno simpatiche e che apprezzo!
    Insomma, quando io parlo bene di film minori, che guardiamo in quattro gatti (come “Killer Klowns from Outer Space”, citando quanto hanno fatto per la claymotion Charles, Stephen ed Edward), ci sta che in molti, guardandolo davvero, mi sputino metaforicamente addosso, ma nel caso dei fratelli Wachowski è un mistero!
    Già con il precedente “Cloud Atlas” c’era chi gridava alla merda e chi lo osannava (a me è piaciuto, tra parentesi) ed ora con “Jupiter”, mamma mia! Ci sono le crociate per maledirlo!
    A questo punto debbo vederlo assolutamente, è una questione di principio e poi potrò parlare con cognizione di causa!
    Tu intanto resisti…

    • lode maxima a killer klowns… e ci metto anche atomik circus e evil aliens!! ma qui siamo su un livello diverso. ti dico questo: credo non sia piaciuto perché è una favola…di quelle vecchio stile, e la gente oggi non ha piu’ voglia di credere alle favole…ma noi che siamo cresciuti a pane e star wars, noi che conosciamo han solo e rifiutiamo jar jar, noi che sappiamo cos’è mongo…ecco a noi questo film deve piacere per forza. I wack se ne fregano delle mode, fanno quello che gli piace fare, vogliono osare, fare vedere cose che ancora non si sono viste, e ci spendono anche un sacco di quattrini. ci vuole coraggio ad andare contro corrente, e i risultati al botteghino e della critica dimostrano che non sempre il coraggio viene premiato. ma se vuoi la mia opinione sappi che il prodotto merita, è curatissimo, dettagliato all’inverosimile, crea mondi e li distrugge. io non posso che apprezzare… il film e il coraggio di andare contro le convenzioni…sono sicuro che tra qualche anno tanti ne diranno bene….tu mi dirai la tua…che ci tengo. un caro saluto Kasa

    • Non sono tra i detrattori di CLoud Atlas: confessso di non averne compreso appieno il senso, soprattutto quello trasversale tra le varie storie, tuttavia ne ho apprezzato il coraggio e la potenza narrativa, per altro supportata da un cast stellare, un cast che Wach Bros non hanno mai avuto (e temo mai più avranno).

      Su Jupiter invece sono stato lapidario fin da subito, perchè il film cita molto – su questo Lupo ha ragione – ma c’è modo e modo di “citare” e siccome i Wach Bros non sono Tarantino per me hanno fallito l’obiettivo.

      Poi c’è il discorso favolistico di Lupo sul quale, però, lo ammetto, non mi ha del tutto convinto. Ci sono favole che son belle a qualsiasi età, ma ce ne sono altre che a un certo punto è meglio che finiscano perchè inizia la vita vera. Ecco, Jupiter è una di queste!

      PS: lupetto perdonami ma non riesco a stare zitto, chè il tuo pollice in sù a questo film m’ha lasciato in stato di shock

    • Come ho scritto oramai è diventata una questione di principio! Ho cerxcato sul tuo blog qualche accenno a “Cloud Atals“, ma non ho trovato nulla: non l’hai recensito, deduco….
      Quando Cavendish, l’editore britannico rinchiuso con l’inganno da suo fratello dentro la casa di riposo di Vyvyan Ayrs, viene portato via con la forza durante un suo tentativo fallito di evasione ed urla contro gli altri anziani “Il Soylent Verde è fatto con le persone”, ti ho pensato moltissimo!

      • aaaaaaaaaaaaaahhhhhhh kasa….soylent green….che film cavolo… sarà che tutte le volte che vedo charton easton io sclero…il pianeta delle scimmie, occhi bianchi sul pianeta terra e quello che mi citi tu, che in italia hanno avuto il coraggio di chiamare 2022 i sopravissuti…l’avro visto dieci volte…lo riguarderei altre dieci…cloud atlas invece no..non lo trovi qui…. ma ci tronero’ su, visto anche il bellissimo fervore di commenti che ha scatenato la rece di jupiter 🙂

        • Probabilmente è solo un errore di battitura, una svista, lo scorrere veloce sulla tastiera (come ho fatto io alla fine di una lettera scrivendo “tanti slauti” anziché “tanti saluti”, ma mi piace pensare (sognare) che il tuo aver scritto, a proposito di “Cloud Atlas“, ci “tronero’ su” sia anche solo inconsciamente voluto: perché nel difendere l’indifendibile sei il re e devi troneggiare, anche qui, anche ora, il Decimo Meridio dei blogger, il gladiatore che, in questa o nell’altra vita avrà la sua vendetta…

    • ehhehehe ti capisco, io non volevo vederlo….troppe recensioni negative… poi ho letto la rece di Lucia, che ha commentato qui sotto e ne diceva un gran bene, e ho voluto dargli una chance. Col senno di poi sono contentissimo di averlo visto. Ma io adoro i fratellini lana e andy e quindi, puo’ essere, che io sia di parte… fammi sapere 😉 ciao Andrew.

  4. Ho sempre sentito giudizi misti su questo film; a chi era piaciuto e a chi no…. Ormai ho capito che dovrò vederlo per avere un giudizio finale.
    Ottimo articolo =)

  5. Quando vidi al cinema il trailer decisi che gli avrei dato una possibilità per via dell’impatto visivo, poi ho letto milioni di critiche negative… e gli orecchi a punta di qua, e gli orecchi a punta di là… poi ho letto credo l’unica recensione non solo positiva, ma assolutamente convincente (quella che hai letto tu, fra l’altro, quella di Lucia), e sto solo aspettando di guardarmelo, è già pronto qui da qualche parte 😀 e non vedo l’ora, perché la tua è la conferma migliore che potessi avere. Mi guarderò questo e pure Cloud Atlas… pure lui aspetta da troppo tempo e me lo hanno già consigliato in tanti… Ti farò sapere che ne penso, ma sai già come andrà a finire 😀

  6. Mah, affidarsi alle recensioni, positive o negative, è riduttivo. C’ è solo una cosa da fare a questo punto: vederlo. E chi vedrà … vivrà. 🙂

  7. Beh, a me questo genere di film già piace a prescindere. Se poi me lo presenti in questo modo, non posso fare altro che vederlo. Anzi, voglio vederlo il prima possibile!

  8. Ma io ti adoro! Non sapevo di questa nuova pellicola (so che ora le pellicole non esistono più e si fa tutto in digitale, ma rimango un sentimentale) dei Fratelli Wachowski. Corro a vedere immediatamente!

  9. È un film che mi ricorda Battaglia per la terra con John Travolta… Il che è tutto dire, però non si può far finta di nulla nel vedere il nostro eroe che si arrampica su un’astronave che si lancia nello spazio e poi scopriamo che per andarci nello spazio c’è bisogno di una super tuta, ma questo è solo uno dei buchi di sceneggiatura più evidenti. Quest’opera non ha focus, si perde personaggi (ma la sorella degli immortali?), concordo sulla bontà delle coreografie e degli effetti speciali, ma per il resto è la sconfitta della sci-fi. E adoro i fratelli Wachowski, eh.

    • Ciao shindrake, e’ un film che divide, sicuramente, e ti dirò il bello sta anche lì…preferisco un confronto intelligente sul perché e per come che un parere unanime su tutto, nel senso che, almeno c’e’ materiale su cui discutere…. Indi ancora una volta ode ai fratellini 😉 e per quanto riguarda la “sconfitta della sci-fi” quella ce la vedo di piu in altre operette recenti… Qui la space opera la fa da padrona…e onestamente l ultima space opera vera che ricordo e’ vecchia di almeno 15 anni 🙂 parere mio per carità… Un salutone

      • Sì, space opere in senso stretto non ce ne sono da un po’, ma non ci sono nemmeno film sci-fi con invasori alieni dalla pelle verde, e nessuno ne sente la mancanza 😀 Visto il buon momento della sci-fi, Interstellar, Gravity, Under the skin, ecc..ecc..il genere di per sé è più vivo che mai, e sicuramente una space opera per ritagliarsi un suo spazio almeno non dovrebbe tentare di scimmiottare una storia romance che ideologicamente ricorda teen movie horror come Twilight ^^”, altrimenti sembra volersi autorelegare come b-movie, e non credo che questo fosse l’intento dei Fratelli Wachowki XD Saluti, e anche se non l’ho scritto prima, ottimo blog 😀

  10. Ho visto il film. Me lo son proprio goduto. Però … che dire la prima parte è davvero notevole, la seconda invece mi ha deluso. La fuga dalla raffineria è troppo lunga e scontata.
    Ciao

  11. Un piccolo villaggio di galli…
    non avrei mai visto questo film, mai, talmente schiacciato dalla tonnellata di recensioni negative e non parlo di quelli che, con pudore, si sino limitati a dire che la storia è arraffazzonata e confusa, che ci sono troppi spiegoni ed infine concludono che dopo Matrix (il primo, in genere salvano solo il primo) i fratelli Wachwski sono andati in calando, no, parlo della maggioranza, di tutti coloro che hanno definito questo film una merda totale, forse il più brutto dell’anno e non sto indicando un blogger in particolare o due, ma la stragrande maggioranza che sui loro siti ha recensito “Jupiter” già in Febbraio come il film peggiore del 2015, blogger che normalmente stimo e di cui apprezzo i consigli.
    Persino io, che amo i fratello Wacho alla follia, che ho apprezzato anche “Speed Racer” e per questo prendo normalmente dei nomi e non faccio in tempo nemmeno a spiegare perché l’ho apprezzato, ebbene nemmeno io che ho amato la loro prima sceneggiatura, quella scritta per il trashissimo film action del 1995 di Richard Donner, con Banderas e Stallone che passano il tempo a cercare di uccidersi vicendevolmente, persino io, dicevo, avrei ceduto alla valanga di sputi e pernacchie, così tante da quasi vergognarsi di volerlo vedere ed alla fine non lo avrei nemmeno noleggiato.
    Poi accade una cosa strana, in questo mare di cenere, in mezzo a tanta morte, vedo spuntare un piccolo germoglio, una piccola pianta verde sopravvissuta all’incendio totale, come una delle otto forme di vita che contengono lo spirito della Terra in “Final Fantasy: The Spirits Within” o la fragile testimonianza della vita che rinasce sul pianeta Terra in “Capitan Harlock” e su questo blog leggo la recensione di Lupo Cattivo.
    E’ entusiasta e lo è davvero ed i dubbi crescono in me anche dopo essermi riletto le 10 recensioni più cattive su WP e decido di bere la pozione.
    Non noleggio il film, lo compro direttamente, impavido, in B-Ray ovviamente, perché se si vuole vedere un film dei fratelli Wachowski lo si può fare solo nella massima risoluzione digitale possibile.
    Ed ancora adesso, a giorni di distanza ed alla quarta visione, continuo a chiedermi cosa hanno visto quelli che lo hanno stroncato, dico sul serio!

    Non mi considero un cretino e nemmeno uno che guarda film da ieri e sono anche un rompicoglioni su questioni come la messa in scena, la cura per i dettagli, la trama, la fotografia, le inquadrature, i movimenti di macchina, l’uso appropriato degli stunt-men, i riferimenti culturali, insomma, tra i due assomiglio più ad un professore di greco in pensione che non ad un ragazzino adolescente per cui tutto è o bellissimo o bruttissimo…
    Eppure, malgrado questo, non riesco a capire l’incredibile quantità di stroncature ricevute da “Jupiter”, film che ho amato e che è entrato direttamente nella mia personale graduatorio dei film da me più apprezzati negli ultimi anni e che oltretutto considero un’evoluzione dello stile dei fratelli Wachowski, un gioiello con un mirabile ritmo, senza nemmeno un momento di calo di tensione, con una trama profonda quanto poteva esserlo una fiaba dei Grimm o di Andersen o di Perrault, con un significato politico ed etico potente ed anche perfettamente in linea con la tradizione eversiva della fantascienza anglosassone, pur nell’assoluta generosa concessione ai ritmi commerciali ed all’happy ending (attenti, solo apparente, molto solo apparente…).
    Se posso, cercherò di scrivere un post appositamente, per il quale so già che mi sputeranno di nuovo addosso e che probabilmente mi farà perdere alcuni dei miei follower, ma cavoli, si vive anche per avere soddisfazioni come questa che sto per prendermi… GRAZIE LUPO! SENZA IL TUO POST AVREI PERSO UN GRANDISSIMO FILM!!

  12. Pingback: Jupiter ascending (2015) | Tersite

  13. hola! E quindi mi promuovi anche il Channing Tatum con l’eyeliner? Allora me lo guardo..
    Di recente mi sono imbattuta in Sense8 telefilm dei fratelli W. (non riuscirò mai a scrivere il cognome) …tu l’hai visto? Che ne pensi? Eh? Eh? Eh? 😀

        • Mi sembrava d’obbligo ritornare. L’ho visto.
          Mi è piaciuto? eeee….Non mi è piaciuto? eeeee
          Lo trovo borderline! Milleduecentosettantordici voltagabbana…non sai mai chi è il cattivo, e se veramente c’è un cattivo alla fine.
          C’è tantissima roba! Mutamenti genetici, elisir di lunga vita, burocrazia che pure gli alieni alla fine sono corrotti, vestiti improponibili, “prendi tua cugina per gallina?!?!”
          Un po’ il pianeta del tesoro e anche video di Sweet Disposition con il Chunning che pattina per aria.
          Insomma..c’è proprio l’universo dentro!
          Comunque quello per cui era passata in realtà è per questa delicatissima domanda.
          La pistola di Caine….abbaia quando spara o è solo una mia impressione? Se lo fa…promosso con 110 e lode!

            • Mah…non mi ha convinto del tutto! Cast eccezionale..però…secondo me è troppo. Troppe cose! E anche l’amore fra il cane e la regina..cioè, lei era proprio a secco per cascare come una pera dopo tre secondi! Però ci sono delle perle, come i dialoghi fra i parenti, la scena della burocrazia e la pistola di Caine…io sono ancora un po’ convinta che faccia “Wof Wof” quando spara e non “Pem Pem”

  14. Film profondamente deludente. Mi aspettavo dai fratelli W. , dopo il delicato e ottimo Cloud Atlas qualcosa di nuovo e invece mi sono trovato catapultato in un videogames decisamente triste, con personaggi tristi e inutili. Una brutta battuta d’arresto che spero sia stato un incidente di percorso.

dai commenta! Non fare il timido

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...