Frankenstein’s Army

Dead snow steampunk misto Iron sky

image

Seconda guerra mondiale. Come non ce l’hanno mai raccontata. I soldati russi girano per i villaggi russi a salvare i compagni russi. Un ebreo russo li segue con la telecamera a spalla. I russi parlano italiano con un marcato accento russo. I russi cercano i russi e invece dei russi nel villagetto abbandonato ci trovano quattro conigli, un lupo e il figlio di Frankenstein. Il figlio di Frankenstein non e’ russo….e’ tedesco, come suo papa’. Parla italiano con un marcato accento tedesco.
Pazzo, fobico, lucido, apolitico, crea zombi nazisti assemblando pezzi di morti con eliche di aeroplani e siringhe. Gli zombot.
‘Na figata ‘sti zombot che finche’ non li vedi non la puoi mica capire.
Che ce n’e’ uno col trapano infilato in bocca e dei trampoli di ferro al posto delle gambe, e la maschera antigas, e l’elmetto da SS, e la svastica sul braccio, poi ce n’e’ un altro con le tenaglie al posto delle mani….e un altro con quattro occhi, e quello senza la testa con la corazza imbullonata addosso, e quelli con gli scafandri da palombari….e una che somiglia a Lady Gaga, ma piu’ strana.

image

Spttacolo. Mi prende il delirium tremens quando vedo certe cose. Penso al mitico e nostrano “Morituris” con i gladiatori zombi…e poi mi bevo tutto d’un fiato anche questo “Frankenstein’s army”. Io mi entusiasmo.
Mi entusiasmo quando uno che arriva dall’olanda, con un cognome impronunciabile e un budget risibile, al suo primo lungometraggio si inventa un film del genere.
Bravissimo l’olandese.
Bravissimo perche’ a parte gli zombot, ci regala una location da favola, con morti appesi al soffitto, laboratori sotteranei e carrelli da miniera. Ci regala una musicona filo-sovietica col coro del Bol’šoj… ma techno. E nei titoli di coda da’ un nome ad ogni mostro. E la meta’ li chiama con nomi di carri armati russi, senza accento marcato.
La storia? Ma chi se ne frega della storia, chi se ne frega delle incongruenze e degli attori messi a caso.. Che davvero lo guardereste per la storia un film con gli zombi nazisti robotizzati?

Annunci

36 commenti su “Frankenstein’s Army

  1. Azzz lupetto a na vecchierella par mio viene un colpo a leggere de ste coooose.
    eppero’ piove e me sa che stasera. ..che fai me vieni a tenere la manina?
    Sherampaurita

  2. Ehi Lupokattivo si vede proprio che sei appassionato a certo cinema. Io per lo più seguo il cinema europeo – escluso quello italiano -, comunque mi fa sempre piacere imbattermi in delle persone appassionate 🙂 . Visto che a Cannes Godard ha snobato Tarantino 🙂 – a dirti la verità neanche a me piace il regista americano. Comunque mi pare di aver scorto in qualche tuo post anche una propensione per il b Movie che ti accomuna ai due registi appena citati 🙂

    Miao anzi Uhhhhhhhh Lupo,
    Renzo

    • Ciao Renzo e benvenuto, il cinema mi piace tutto, certo che il b movie mi appassiona di piu’ , e qui sul cinemanometro, troverai soprattutto b movie e mostri di gomma… Che dici? e’ una malattia trascurabile… ? 😉 felicissimo di averti a bordo, torna a trovarmi mi raccomando… Un salutone 🙂

    • Oh medusaccia, hai troppo ragione!!! Mi son fatto prendere dalla foga… 😉 recupero subito, e’ del 2014, appena uscito in dvd e blu ray ita… Perdonato ??? Un salutone 😉

  3. è da un po’ che non bazzico da queste parti, ma dopo quello che ho visto ieri sera non potevo non passare di qui (questo implica un passaggio da me a tua volta).
    E ti lascio un po’ così “non per cortesia passerai…ma per la sorpresa che troverai….roverai…overai…verai…erai…rai…ai..iiiiiii”

  4. Mitico come semre!
    “ZOMBOT” …. Ma dove cavolo vai a pescarle sti film? Non mi hai mai rivelato il segreto!
    E comunque le tue rece sono così entusiastiche che mi incuriosisce persino vedere il film!
    Bravo Lupo! 😉

  5. Mi risulta difficile pensare a qualcosa di più strano di Lady Gaga, per cui credo che mi segnerò questo titolo solo per vedere cos’è. E poi che ci vuoi fare, sarà che ho un debole per le vicende dei russi che parlano italiano con forte accento russo mentre salvano amici russi in villaggi russi – a parte gli scherzi, la tua introduzione m’ha fatto quasi prendere un accidente, m’hai fatto troppo ridere 😀

dai commenta! Non fare il timido

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...