Specialone: B-movies umidi: di paludi, rane, e uomini pesce

Tanta melma

Lo specialone. Vi mancava lo so. Quindi bando alle ciance, si comincia subito. Volevo fare una carrellata, sul meglio del peggio racimolato in questi giorni… Sono state settimane di B-movies, quelli che mi piacciono tanto, quelli senza vergogna, solo amore, con la a minuscola. Pesci, rospi, mostri delle paludi…tutto rigorosamente mutante…o quasi.
A ben guardare non c’e’ un comune denominatore, solo la voglia di spingersi oltre…di scuriosare altrove… Per arrivare la’ dove nessun uomo…eccetera eccetera

Apocalisse a Frogtown

image

Mancava, nella mia incursione nel post apocalittico anni ottanta…
Ripescato in dvd vintage ex-noleggio, dopo secoli di ricerche tra internet e mercatini. Filmissimo datato 1987. Ci sono le rane mutanti, una delle quali fa la spogliarellista in uno strip bar per rane mutanti, e c’e’ quella buon anima del biondone wrestler gia’ protagonista del capolavoro carpenteriano “Essi vivono”. Lui fa l’ultimo uomo fertile sulla terra, ha le mutande radiocontrollate, e deve ingravidare tutte le donne fertili sulla terra. Le rane non approvano…una pacchia totale.

I predatori di atlantide

image

Comprato in versione tedesca con il solito audio Ita mono, a firma Ruggerone Deodato, anno 1983. Si va a caccia di Atlantide, che risbuca dal mare protetta da un cupolone di plastica trasparente.
Gli atlantidei me li immaginavo con le branchie e le squame…invece l’isola mitologica e’ popolata da motociclisti….con moto tamarrissime.
Il capoccia dei motociclisti e’ un soggettino che porta un casco a forma di teschio, in plexiglass, e non parla mai. Gesticola e si muove strano.
Si spara tanto ma ci si annoia da morire. Deodato sa fare tanto di meglio.

Man thing

image

Fumetto Marvel sconosciuto a molti, me compreso, traformato in film-tv e trasmesso da “Sci-fi channel” negli Usa. In Italia solo dvd “direct to video”. Film verde virato al verde con regia sismica, verde pure lei. A fine visione ero verde anche io.
Paludi, indiani d’america, mostri delle paludi e sceriffi terribilmente sfigati.
Uno dei protagonisti somiglia pericolosamente a Crozza. Il mostro e’ passabile, ha un bel musetto e rende l’idea.
Il resto va visto aspettando di vedere il mostro.
Oppure premete il tasto “forward” e vi godete l’ultima mezz’ora, che e’ l’unica che effettivamente a qualcuno puo’ piacere.

L’isola degli uomini pesce

image

L’ex Bond girl Barbara Bach fa la topolona acquatica. E’ diretta dal nostro Sergio Martino in questo “L’isola degli uomini pesce” del 1979. Evidenti le similitudini con il precedente “l’isola del dottor Moreau” ci sono i buoni, il cattivo, e lo scienzato pazzo che fa gli esperimenti genetici. Film cultissimo che pero’ tolti i merluzzi antropomorfi e le loro comparsate si rivela un po lento soprattutto nella parte centrale. Finale ecologico abbastanza delirante. Con tutti i suoi limiti vale comunque di piu’ di cento cinepanettoni moderni.

Annunci

44 commenti su “Specialone: B-movies umidi: di paludi, rane, e uomini pesce

  1. Ti stupiro’ lupetto ma forse perché da ‘piccola’ me piaceveno i firm de paura io vidi L’isola del dottor Moreau con Burt Lancaster …
    Mi hai messo una pulce cercherò questo. Mi pare di ricordare ma ora sullo smart mi muovo male un remake con Marlon Brando. Appurero.
    sherabientot

  2. Apocalisse a Frog Town. Ok. Con quella foto? Ma scherziamo?! Potrebbe essere il mio futuro favorito di tutti i tempi!!! già lo adoro 🙂 come posso perdermi la rana spogliarellista?
    Peccato per il secondo film, il tizio con la boccia dei pesci in testa (se mi passi l’espressione) poteva essere molto promettente, ma si sa, io devo vedere e cercherò pure questo. Va bene, lo sai che me li segno tutti… Man thing mi attira un pochino di meno, però… magari si trova qualcosa su youtube, almeno per il mostro.
    E ti confermo che, come al solito, sono quasi morta dal ridere :mrgreen: comuqnue… la rana mutante con la motosega me la sognerò la notte, sappilo

  3. Beh in effetti con la rana spogliarellista, le mutande radiocomandate e gli atlantidei harleyani hai davvero toccato punte di lirismo. Avrei pensato anche a una spruzzatina di “Faster pussycat kill kill kill”, ma non si può avere tutto.
    (Poi troppi sapori tutti insieme si ammazzano l’un l’altro, si sa..)

  4. ManThing l’ho visto, gli altri no, Man Thing non mi è del tutto dispiaciuto (anche se sul genere “film zingari dei personaggi dei fumetti AMMERIGANI” il migliore resta Spawn probabilmente (l’effettistica è migliore, la trama lascia il tempo che trova)

    L’Isola degli Uomini Pesce ho un vago ricordo di averlo intravisto anni fa in terzissima serata su TVR TeleItalia, ma potrei sbagliarmi

  5. Caspita, mi son venuti i reumatismi solo a leggere il post eheheheheheh
    Il genere paludo-umidiccio mi ispira ben poco. Tutt’al più potrei fare uno sforzo in presenza di sirene disibite….trova?

    • Ehehehe lapp, se alla tua eta’ mi soffri di reuma da palude, le sirene meglio lasciarle stare 😀 😀 , comunque se ti senti arzillo qualche ragazzotta scollacciata in apocalisse a frogtown c e’ 🙂 🙂

  6. Man thing era la ripsosta della marvel a swamp thing della dc comics. Ma swampy vince. Vedfrò il film, della sua esistenza, me n’ero dimenticato.

  7. Tutti…mon Dieu, li ho visti tutti!!! 🙂
    E potrei aggiungercene un’altra decina…vuol dire che ormai sono lapokattivizzato (o tu ti stai omonerizzando)? 😦
    P.S. anatema! Come puoi anche solo asserire che “Man Thing” lo conoscete solo tu e la Liza? Ti dirò di più, del “succitato” c’è anche un seguito…che non mi ricordo il titolo, ma poi cercherò nel mio archivio e una serie ti telefilm (fortunatamente) inediti in Italia… e che ne vogliamo dire dello Swamp Thing (della DC comics) che “vanta” una regia di Wes Craven?
    ….mi sto proprio “lupokattivizzando”… 😦

    • Eh ragazzone, abbiamo un eta’ apposta per capire il gusto perverso di certe cose 😀 !!! Io swamp non l ho mica visto accidenti a me…adesso inizio le ricerche e me lo procuro…poi se mi dici wes craven hai gia’ vinto!!! Vedi alla fine sono omonerizzato pure io 😀 😀

dai commenta! Non fare il timido

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...