Creature dagli abissi (Plankton)

Profondo trash

image

Alzi la mano chi l’ha visto…..tu la in fondo…come? Creatura degli abissi? No no, questo di quel film li’ e’ l’anagramma…CreaturE dAgli abissi, di Al Passeri, uomo di effetti speciali donato al cinema direct to video. Collaboratore di Ruggerone Deodato (sempre sia lodato). Tanto basta per garantirmi la visione di quest’opera omnia sul mondo sottomarino, sull’inquinamento, sui pesci mutanti etc. Un gruppo di sfigati qualsiasi finisce, non sto a spiegarvi come, su una nave oceanorafica abbandonata in mezzo al mare. Lì scopriranno gli assurdi esperimenti dell’equipaggio di scienziati su pesci preistorici resuscitati dalla formalina. Meglio di Frankenfish, di Mega piranha, per me meglio persino di titoloni piu blasonati. Oggettivamente orribile. Effetti speciali che nemmeno la Asylum dei tempi d’oro ma….ma niente o quasi niente computer grafica. Quindi tanto bel vomitino verde con scarafaggi vivi e sofferenti nel mezzo, qualche tetta, tanti pesci di plastica lanciati in giro per le stanze alla cazzo, tanto succo di pomodoro, in realta’ anche ben rappresentato, per gli attacchi sanguinolenti del mostro mezzo-uomo, mezzo-branzino, mezzo-cosa-assurda….animato in stop motion, passo uno, nel 1994. Folle. Ed una scena, una, che da sola vale tutto l’orribile film: il ragazzotto bello del gruppo si porta a letto la tettona del gruppo e….durante l’amplesso si trasforma in uomo-pesce-carnivoro-ingriffato ed ingravida la malcapitata con uova di storione….oddio…delirio totale, e nel mezzo, un dialogo che piu’ ignorante non si puo’. Che continuo a pensarci a ‘sta scena, e alla mente che l’ha partorita…..si’ lo so che noi del salotto buono del trash a certe cose dovremmo essere abituati…penso al “Pianeta del terrore” del 1981 di Clark, a “Species” del 1995 di Donaldson, al piu’ recente “Evil aliens” o addirittura alla “Chiesa” di Soavi…ma questa le batte tutte!!!! Insomma se, e solo se, siete pronti veramente a tutto…e se, e solo se, amate (ma tanto) il cinema trash, e i b-movie low-budget allucinati…allora avvicinatevi…con cautela al dvd. Poi mi dite…

Annunci

36 commenti su “Creature dagli abissi (Plankton)

  1. Quando ho letto il titolo del tuo post l’ho confuso col film “CREATURA DEGLI ABISSI” ma qui vedo che la “creatura” non è solitaria, anzi, sono più di una.
    Appena ho cominciato a leggere quanto hai scritto, a parte il divertirmi moltissimo, ho capito che non parlavi della pellicola appartenente a quel trittico di film girati sott’acqua e distribuiti nel giro di pochi mesi l’uno dall’altro. Mi riferisco ad ABYSS, LEVIATHAN e, appunto, CREATURA DEGLI ABISSI. Il 1989 fu per il cinema l’anno delle profondità marine.
    Ora, grazie al tuo post, vedo che Al Passeri ha preso lo scettro, anzi, il tridente di Nettuno, per cimentarsi in un bel polpettone. O forse sarebbe il caso di dire, in una impepata di cozze. Prodotto che comunque gioca sul nome confondendo lo spettatore che, ignaro, potrebbe pure acquistare il DVD del film di Passeri, scambiandolo per quello, quasi omonimo, di Sean S. Cunningham. Probabilmente è l’unica speranza che ha “CreaturE degli abissi” per essere acquistato e visto. Non che l’altro, da quel che ricordi, sia un capolavoro ma immagino che di acqua 🙂 tra i due, ne debba scorrere tanta…

    • Ciao Ste!!! Ed effettivamente hai proprio ragione, al tempo andava molto di moda rubare titoli di film piu famosi per sfruttare l onda mediatica, e sicuramente Al Passeri rientra nella cerchia di usurpatori. Sull’acqua che scorre fra questo e deep star six (credo fosse questo il titolo originale di Creatura degli abissi) che dire…piu che un fiume direi un mare….anzi un oceano zeppo. Diciamo serenamente che deep star trionfa su tutti i fronti, non c’e’ gara….ma qui si ride tanto di piu’ 😉 e la comicita’ e’ assolutamente involontaria 😉

  2. Ahah lupo sei imbattibile. La costanza con cui di sciroppi questi film e riescì a trarne post divertenti é meravigliosa. Complimenti per la solita ironia ironia ma non posti prometterti che riuscirò a vederlo
    Alla prossima!

  3. Qualcosa mi dice che per vedere questo film hai avuto coraggio… ma si sa, più è drammatica la situazione e più mi diverto, per cui credo che accetterò la sfida! Ah, due cose… sono riuscita a scovare Suck e appena ho tempo me lo guardo, sono praticamente sicura che mi divertirò. E poi ti invito per questa ciofega immonda che un amico mi ha consigliato (http://tersiteblog.wordpress.com/2014/01/08/tersitrash-bug-insetto-di-fuoco/); veramente allucinante… Io intanto aspetto altri dei tuoi trash consigli per la visione 🙂 ahahah

    • ciao admin!!! splice con tutti i suoi pregi e i suoi difetti, vuole comunque fare il film serio, impegnato, innovativo. che poi ci riesca o meno è un altro discorso. qui invece…..con creature dagli abissi invece siamo nel delirio piu’ totale. nessun sintomo di umana intelligenza nello sviluppo…elettroencefalogramma piatto, tendente al basso 😉 una pacchia.

  4. Ok, è fatta… mi mancava, lo sto recuperando e tra qualche giorno sarà mio… ho fatto la follia ed ho ordinato il DVD… la cosa incredibile è che l’ho dovuto comprare all’estero, malgrado sia un film italiano… comunque € 5,65 + 3,95 di spediizione e soprattutto (è ciò che mi ha convinto!) il formato è in WideScream e non WideScreen… Oramai ti immagino sempre più come il loschissimo Brucaliffo di Alice… perché solo della roba buonissima può giustificare tutto ciò…

  5. Eh, eh, eh, tranquillo, sono vaccinato ed ho già un reparto del manicomio dove mi aspettano da anni: prima di fare l’acquisto mi sono guardato una buona parte deloo streaming offerto su You Tube (dopo lo linko) e dai 60 minuti di film in poi il trash diventa davvero spettacolare…ecco, diventando un attimo serio, è quello che non ritrovo più nella Asylum, quella sincerità e spontaneità di chi crea un effettaccio pensando davvero di far bene e non di chi sa benissimo di fare una schifezza e la fa ugualmente perché così fa figo…
    Qui il trash è genuino e non di maniera: gli attori sono quello che sono, gli effetti speciali fatti con quel che c’era a disposizione… ti accorgi che c’è la voglia di stupire anche un po’ infantile e non ti senti come spettatore mai preso per il culo!
    Va beh, ma poi divento serio… che su una cosa così non ha senso… ma penso che tu mi abbia capito…

    Comunque, per gli increduli…

dai commenta! Non fare il timido

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...